Social Media Tutor: il professionista che mancava

Il Social Media Tutor è la figura che serve agli imprenditori che non vogliono far gestire la comunicazione social della loro azienda alle agenzie, visto che alla fine sono costrette a produrre materiale, idee e contenuti (tanto vale fare da solo!), e magari vorrebbero muoversi in autonomia, ma non hanno figure interne sufficientemente preparate (solo smanettoni o giovani di belle speranze!) per farlo.

Il Social Media Tutor:

  • Affianca
  • Forma
  • Supervisiona
  • Rende l’ azienda abile e indipendente nella gestione social

Nel 2021 i social sono diventati parte integrante dell’andamento di un’azienda.

Oggi attraverso Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter, Pinterest e tutti gli altri social media i brand comunicano direttamente col proprio pubblico, promuovono iniziative, lanciano nuovi prodotti o veicolano le vendite.

Lo scopo dei social media è incrementare i numeri dell’impresa avvicinandola al target di interesse.

Ecco quindi che la persona che conosce i meccanismi di funzionamento dei canali social, i loro strumenti e sa creare i giusti contenuti, è diventata di primaria importanza per le imprese. Una figura chiave capace di far registrare risultati importanti, trasformando like e impression in prospect, clienti, vendite e fidelizzazioni.

 

L’errore fatale che molte aziende commettono

Come spesso accade, però, le aziende affidano questo incarico a figure non qualificate, ma semplicemente assegnate a questo compito “per libera associazione”: ad esempio il figlio smanettone, il dipendente più giovane, quello che “usa di più i social”, quello che “si intende di più di informatica” etc.

L’errore di fondo è pensare che la gestione dei social sia un’attività tutto sommato secondaria e trascurabile e che portarla avanti non serva molto.
Si pensa che alla fine sia sufficiente pubblicare con una certa frequenza. O peggio: che gestire una pagina o un account aziendale sia esattamente come gestire un profilo privato.

Questo è un approccio a perdere: la risorsa designata alla gestione dei social lascia emergere rapidamente le proprie lacune e le campagne di comunicazione impostate, come anche la gestione organica dei contenuti, non performano come dovrebbero.

Altre volte accade invece che le aziende decidano di affidarsi a professionisti terzi (agenzie di comunicazione, free lance) che adottano una modalità standard ed un approccio professionale sempre identico ad ogni caso che gestiscono. In questi casi il Social Media Manager opera quasi sempre seguendo una programmazione rigida e, spesso, trascura di acquisire in modo continuativo nuove informazioni dall’impresa. Non ne conosce l’anima, perché non ci ha mai passato del tempo dentro e quasi sempre il risultato che ne deriva è una comunicazione piatta, superficiale, dispendiosa e scarsamente redditiva.

Di conseguenza le iniziative di advertising a pagamento non hanno un ROI sufficiente, le statistiche di interazione non aumentano e l’appeal del brand non mostra gli incrementi sperati.

Per superare vincoli di questo tipo la soluzione più indicata è quella di affidarsi ad un Social Media Tutor

social media tutor perchè è importante

Il Social Media Tutor forma, supervisiona e co-gestisce, assieme all’azienda, la comunicazione social

Chi è il Social Media Tutor?

Si tratta di un esperto di analisi, strategie, e gestione dei contenuti in ambito social. Una figura creata dalla Vivarelli Consulting per mettere a servizio delle aziende un professionista in grado di formare e supportare la/le risorsa/e interna/e in modo da far raggiungere all’azienda, per un lungo periodo di tempo, un grado discreto di autonomia gestionale.

La funzione del Social Media Tutor è infatti sia  FORMATIVA che OPERATIVA. Si occupa cioè di seguire, migliorare e correggere la gestione dei social aziendale, formando nel contempo la figura che se ne occupa, dandogli indicazioni corrette, correggendo errori e fornendo esempi pratici ci corretta gestione.

 

Come opera il Social Media Tutor?

Il Social Media Tutor opera per un periodo di tempo limitato, sufficiente a consentire all’azienda di rendersi autonoma e indipendente nella gestione dei canali social. Per farlo agisce in prima persona occupandosi di:

  • Comprendere il livello di preparazione della/e risorsa/e affiancata/e
  • Programmare sessioni formative ad hoc (pensate in modo individuale, tenendo conto sia delle capacità della risorsa che del settore specifico)
  • Definire la strategia
  • Elaborare il piano editoriale  

Insieme alla risorsa affiancata si occuperà di:

  • Supervisionarne l’operato
  • Produrre, programmare e gestire i contenuti
  • Stabilire la tipologia di post e la frequenza di pubblicazione
  • Programmare le campagne sponsorizzate
  • Analizzare i risultati
utilizzare al meglio la figura del social media tutor

Il Social Media Tutor è una figura indispensabile nel team aziendale

Perchè dovresti affidarti ad un Social Media Tutor adesso?

  • Gestione professionale degli account social dell’azienda
  • Formazione del personale interno per raggiungere l’autonomia gestionale del comparto online nel più breve tempo possibile
  • Conoscenza delle tecniche più avanzate di comunicazione social per ottenere risultati concreti e misurabili – No “Vanity metrics” –
  • Supervisione dei contenuti dell’azienda destinati ai social per ottimizzarne l’efficacia
  • Miglioramento della percezione del brand da parte del pubblico
  • Aumento della reputazione online

Desideri avere maggiori informazioni sulla figura del Social Media Tutor?

Se sei un’azienda che opera a Firenze, Grosseto, Roma o Latina compila questo form:

Chiama il 3397972200
scrivi a info@vivarelliconsulting.com
oppure compila il form sottostante

 

1 Step 1
Trattamento dati
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder

Call Now Button